Care Forze dell’Ordine: vi sostenevo, ma ora siete i nemici del popolo

Condividi questo articolo:

Ho sempre sostenuto le forze dell’ordine. Quando guardavo alla tv o su Youtube le immagini degli scontri tra i centri sociali e la polizia, ho sempre tifato per i secondi, anche quando la sinistra tutta li chiamava fascisti. Ho sempre creduto che andassero maggiormente tutelati, soprattutto quando capitava che, nello svolgimento del loro lavoro, ferissero o ammazzassero un criminale: può capitare. Non vanno processati se non hanno fatto nulla di male, pensavo.

Ma poi è arrivato il Coronavirus. È arrivato il periodo più buio della storia della Repubblica Italiana, soprattutto per quanto riguarda la nostra libertà. Mai era successo che un Premier (tra l’altro non eletto dal popolo) violasse palesemente la Costituzione e che facesse diventare reato il mero fatto di uscire di casa. Mai avrei pensato di vedere una cosa del genere in vita mia, e sicuramente neanche voi.

Queste cose non succedono in un paese normale

E allora ho visto uomini in divisa multare una madre che aveva accompagnato la sua bambina a prendersi una boccata d’aria per calmare il suo attacco d’ansia; un uomo che era andato a dare l’acqua ai suoi campi che stavano inaridendo; un medico che era andato a fare una visita a domicilio e che stava tornando al suo ospedale; marito e moglie per l’unica colpa di essere seduti sulla panchina di fronte alla propria tabaccheria; madre e figlia (entrambe, per un totale di 1060 € di multa) che stavano andando in auto dal medico perché a dire dei vigili “potevano prendere l’autobus”; un uomo che da solo stava prendendo il sole sulla spiaggia a Riccione circondato da due quad e da un elicottero dei carabinieri; un uomo che stava uscendo il cane circondato da ben 13 agenti della Guardia di Finanza, tredici… e la lista può andare avanti all’infinito.

Accendete il cervello

Allora ho cambiato idea. E molti come me. Le FF.OO. non sono lì per proteggerci, non sono gli angeli che ci sorvegliano per la nostra sicurezza, quelli che vengono in nostro soccorso quando siamo in pericolo. Sono soltanto servi del potere. Si limitano ad eseguire gli ordini. A loro non importa se al governo c’è Conte, Salvini, Zingaretti, Stalin o Hitler; chiunque ci sia, farebbero qualunque cosa gli venga ordinata. Sono privi di moralità e di pensiero autonomo, lavorano solo per lo stipendio (che hanno assicurato, a differenza dei cittadini che multano). Loro vivono di burocrazia, sarebbero capaci di multare una madre perché non ha indossato correttamente la mascherina, o un anziano sordomuto perché si era tardato a leggere le affissioni funebri per vedere se era morto qualcuno che conosceva. Non vivono per servire e proteggere i civili, ma vivono per servire il potente di turno.

Ovviamente non tutti sono così. Ma per caso conoscete qualche agente che si sia rifiutato di multare un anziano perché fuori casa? Io personalmente no, ci saranno ma sono un’esigua minoranza. La maggioranza non si è fatta nessuno scrupolo a diventare il braccio armato della dittatura che sta soggiogando il popolo italiano.

Buonsenso, questo sconosciuto

E allora, faccio un appello a voi. Smettetela di opprimere il popolo con le vostre multe, con i vostri controlli, perché sembra che ci abbiate preso gusto a multare la gente, anche quelli che avevano motivi validi per essere fuori casa. Sembra che ci abbiate preso gusto ad esercitare la vostra autorità per vessare gli onesti cittadini. Molte persone che prima vi sostenevano ora non vi sostengono più. Leggeteli i commenti di indignazione sui social. E il danno di fiducia è molto grave e durerà per molti anni.

Fate come gli sceriffi del Michigan, Stati Uniti, che si sono rifiutati di eseguire le ordinanze della governatrice e hanno detto “useremo il buonsenso, caso per caso”. Ecco, utilizzate il buonsenso. In tempo difficili come questi, dovete far vedere al popolo che li capite e siete dalla loro parte, non che siete lì soltanto per fare le guardie e trattarci come criminali per il semplice fatto di essere usciti di casa. Perché quando siete l’incubo dei malviventi siete degli eroi, ma quando siete l’incubo della gente onesta siete i nemici del popolo.

Metti Mi Piace alla nostra pagina:

Condividi questo articolo:

Ti potrebbe interessare